22 mag 2018

Nuovi Jeans 2018: culotte wide leg

Oh Lorenza, che sofferenza.
Oh Mariagrazia, che disgrazia.
Oh Roberto, che sconcerto.
Oh Salvatore, che terrore.

Questa è la mia reazione ai modelli di jeans che si usano adesso: ampi sul fondo e mozzati alla caviglia, di facile ricerca in google con la specificazione di culotte o wide leg.
Il fatto certo da un po' è che lo skinny sta lasciando spazio a modelli di jeans più comodi, larghi e ampi: c'è il mommy, c'è il flare che ci porta sul set di Questo nostro amore 70 (citazioni da donna fiction Rai dura e pura) e mo' c'è pure questo modello a culotte che mi perplime perché non so quanto possa andare d'accordo col mio ingrato rapporto chili x altezza.



Colore prevalentemente medio, sui toni del cielo celeste, via libera anche al denim scuro, raramente si avvistano i modelli slavati sul bianco quindi quest'ultimi non sono da prendere in considerazione, e meno male perché sarebbero un ulteriore flagello ad evidenza della figura tonda.
Gli orli sono spesso corti, tagliati a vivo e sfrangiati, per un effetto cropped ideale per la primavera/estate, per la ballerina o il sandalo, tanto quanto per la scarpa alta il cui effetto slanciante mitiga le altre defaillance.
Perfetto per chi desidera mimetizzare i polpacci: a differenza del modello skinny, con i pantaloni e i jeans che prendono ampiezza e volume dal ginocchio in poi, chi ha i polpacci troppo sottili riequilibrerà la figura, chi li ha grossi donerà loro un luogo di riparo e conforto.
Inutile dire che stanno male anche alle magre perché alle magre non stanno male.

Belli in cotone più sottile, con una tee aderente o un costume intero usato come body, ma anche con una camicia annodata in vita o un top traforato in sangallo.
Ciao magre, beate voi che non subite le tentazioni di carboidrati e grassi.






















SHARE:
© 2013-18 VITA SU MARTE. All rights reserved.
In qualità di affiliato Amazon e Reward Style ricevo un guadagno sugli acquisti idonei di alcuni prodotti consigliati su questo sito.