24 lug 2018

Breton Style. E tanto il gelato al cioccolato cadrà sempre sulla riga bianca

Un po' marinaio, un po' gondoliere, un po' riviera chic: le righe bretoni sono la voglia d'estate, di mare e di gelati inevitabilmente sbrodolati sopra, e che bello quando il cioccolato cade proprio sulla riga bianca anziché su quella blu.
Incredibile il successo di questo stile così semplice eppure così amplificato da personaggi del mondo del cinema, della musica, della letteratura e dell'arte che ne hanno creato la storia e il desiderio.




Avere una maglietta a righe (una? ma chi ne ha una sola?) ci avvolge nel benessere di uno stile iconico che racconta il passato, quello bello, quello di Coco Chanel che negli anni dieci inventa una collezione sul tema dei marinai, quello di Brigitte Bardot che negli anni sessanta intepreta Contempt di Jean-Luc Godard, quello di Pablo Picasso che portava con i bermuda o i pantaloni scozzesi.

Righe bretoni, perché in Bretagna c'era la miglior lana per fare i maglioni che tenessero al caldo i pescatori. Righe chic perché indossiamo l'etichetta di uno stile ricco di bellezza e di cultura, quello che sa vivere con naturalezza ed espressione artistica persino una macchia di cioccolato.
(Ed è per questo che una sola maglietta non ci basta).


Un po' forzato



Brisgittebardò





Alexa Chung non ama lo stile bretone



Bellissime anche nella stagione meno calda








SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

© 2013-18 VITA SU MARTE. All rights reserved.
In qualità di affiliato Amazon e Reward Style ricevo un guadagno sugli acquisti idonei di alcuni prodotti consigliati su questo sito.