3 set 2018

Il rientro dalle vacanze: le gioie, i dolori, i dolori e i dolori

Dopo il commiato agostano che metteva in guardia dalle problematiche estive, ecco ora il turno del rientro di settembre, mese in cui ricominciano i doveri in attesa delle vacanze di Natale.

Con tutta probabilità, la maggior parte degli italiani ha già dato e archiviato il discorso ferie nel mese scorso, perciò questi sono i primi giorni che sanciscono il rientro alla routine di studio, lavoro e sbattimenti vari, con l'inesorabile sequela di dolori che seguono qui sotto perché le gioie le ho già scritte nel titolo e sono finite lì.



QUELLI CHE CONTINUANO A PARLARE DELLE LORO MAGNIFICHE VACANZE
Hanno trovato un meteo eccezionale, sole senza tregua, ma sai, non quel caldo afoso che appiccica, era pure ventilato guarda, davvero stupendo.
E come hanno mangiato bene, per quello che hanno pagato poi!, ed era tutto ben organizzato, molto pulito. Chiaramente paesaggio stupendo e gente davvero ospitale.
All inclusive, pure il vaffanculo.



QUELLA A CUI SEI MANCATA TANTISSIMO
E tu manco lo sapevi perché non ti aveva mai rivolto la parola prima ma durante le ferie le è scomparso il merlo indiano, si è presa la bronchite, non è potuta partire per Gabicce, ha pure avuto un'infezione all'occhio provocata dal vento che c'era al Sacro Monte e ha cambiato lo stato di Facebook da fidanzata a relazione complicata. Non vedeva l'ora di vederti per raccontarti tutto, per abbracciarti o per chiederti il numero di un esorcista.





QUELLI CHE DURANTE L'ESTATE HAN GRAZIATO TUTTA LA RIVIERA
Wow, ma davvero? Peccato che non ero in Riviera pure io per accaparrarmi questo privilegio raro.





L'UNICO CHE SERVE = L'UNICO CHE FA LE FERIE A SETTEMBRE
Cose vitali come il tecnico del computer volato a Paramaribo per quindici giorni mentre tu hai sbagliato a fare il back-up dei dati aziendali sul server.




QUELLI CHE PROSEGUONO LA MODALITÀ VACANZE ANCHE AL LAVORO
Yuhhuuuu! Belli, siete tornati in ufficio, le vacanze sono finite: non c'è il cameriere che tira fuori la schiscetta dalla borsa, non c'è nemmeno l'acquagym delle 11 e la sauna finlandese delle 16.
Ma cercheranno di schiavizzare tutti coloro che gli capiteranno a tiro e, se possibile, ogni loro azione sarà ancora più lenta del solito.







QUELLI CHE TORNANO PIÙ STRESSATI DI PRIMA
Quindici giorni di vacanza venuti e passati senza aver lasciato il minimo segno di gioia e relax.
Pensavi che fossero andati in un'infinity pool a caso di Santorini e invece sembrano tornati da una settimana di traning adventure con Rocky Balboa.






QUELLI CHE GIÀ INIZIANO IL COUNTDOWN PER NATALE
Basta, col 1° di settembre hanno già dato il via all'inverno.
A dispetto di un'estate che terminerà il 22 settembre e a un povero autunno che ci sarebbe anche lui con vendemmia, vino, castagne, foglie colorate, il ribollir de' tini, l'aspro odor dei vini, gli stormi d'uccelli neri e la sagra del fungo.
A metà settembre indossano già il primo cachemerino, portano sempre con sé l'ombrellino pieghevole, ogni mattina agitano la boccia di vetro con la neve cadente e soprattutto ti diranno che oggi mancano 113 giorni a Natale.





E SICCOME L'ANNO NUOVO INIZIA A SETTEMBRE...



SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

© 2013-18 VITA SU MARTE. All rights reserved.
In qualità di affiliato Amazon e Reward Style ricevo un guadagno sugli acquisti idonei di alcuni prodotti consigliati su questo sito.