2 ott 2018

Capelli anni 90: è tornato di moda lo scrunchie (ma come si chiama in italiano?!)

Tanto sofisticata poteva essere la coda con il foulard, tanto bon-ton il nastro di velluto ma a quanto pare serviva una soluzione più pratica e veloce. Ed ecco che l'onda anomala anni novanta investe anche gli elastici per i capelli.
Prima ancora di domandarmi se questo ritorno mi piace mi sono chiesta ma come cavolo si chiama in italiano?!
Elastico di Friends? Elastico di Bayside School? Elastico in omaggio col Cioè del 1992?
Esiste un'unica parola per definire l'elastico rivestito di stoffa morbida che rimarrà arricciata intorno alla coda? Non credo.
Ma poiché la bonifica linguistica del fascismo è cosa largamente superata e poiché gli ammmerigani c'hanno sempre una buona parola per tutto, possiamo tranquillamente chiamarlo scrunchie.


Mansur Gavriel, Balenciaga, J.W. Anderson, giusto tre nomi che hanno portato in passerella le chiome delle modelle avvolte nell'elastico tanto caro a Sarah Jessica Parker.
C'è anche un profilo instagram che dal 2013 si prodiga per il ritorno in auge del trend e che ora vivrà momenti di gloria.

Pregi: la stoffa morbida non rovina i capelli; è molto pratico.
Difetti: per quanto ultimamente il più o meno finto disordinato abbia fatto stile, questo elastico non è propriamente minimal o elegante come un sottile elastico nero, quindi meglio abbinarlo a look estremamente casual sperando di evitare l'effetto pulizie domestiche all together now.
Dove trovarli: OVS, Asos, Urban Outfitters, H&M... la lista sarebbe lunga, c'è solo l'imbarazzo della scelta.















Casomai ci fossero rimasti dei dubbi sull'appartenenza agli anni novanta





SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

© 2013-18 VITA SU MARTE. All rights reserved.
In qualità di affiliato Amazon e Reward Style ricevo un guadagno sugli acquisti idonei di alcuni prodotti consigliati su questo sito.