17 dic 2018

Giochi anni 80: cosa trovavano i bambini sotto l'albero di Natale

Dieci giorni fa ho aiutato la mia nipotina di tre anni e mezzo a scrivere la letterina per Babbo Natale: vuole andare a Leolandia e vuole praticamente tutto il catalogo dei Playmobil.
Poi siamo andati a imbucarla al villaggio delle luci e poi mi ha detto che la sera del 24 lascerà biscotti e generi di conforto per Babbo Natale e per le renne.
Io non ho mai lasciato i dolci per Babbo Natale (come forse potete immaginare...), lo vedevo già abbastanza pasciuto e soprattutto volevo tenere le cibarie tutte per me. Però le letterine eccome. Anni di letterine, anni di elenchi copiosi, anni di pigiami coi conigli non richiesti.
Ma per fortuna arrivavano anche i giocattoli, perlopiù quelli che non sporcavano e non emettevano suoni a decibel troppo elevati, per un evidente filtro di materna natura.


Ma quali giochi trovavano sotto l'albero i bambini degli anni 80 (e anche un po' 90)?



Tra i miei giocattoli c'erano le Barbie con forniti guardaroba, scarpe e accessori, i mattoncini Lego con i quali costruivo dei pattini per poi salirci sopra e disintegrarli, altri giochi di sequenzialità logica coi pallini (vi ricordate il Rami?), giochi parlanti della Texas Instruments e Clementoni vari.
Io avevo il Dolce Forno e il Dolce Popcorn ma lista degli Harbert sarebbe infinita: Dolce Granita, Dolce Cioccolatino, Dolce Pastamatic, Dolce Zucchero Filato, Dolce Patatina, Dolce Crepes...
Finalmente ho capito perché oggi sono tutti cuochi, Masterchef e pasticcieri. La Harbert è il demone generazionale!

W i giochi anni 80 / 90 e w i revival.
Ma il regalo preferito era e rimane tuttora LA BUSTA COI SOLDI.

La Maglieria Magica di Barbie

Il Grillo Parlante

I giochi in scatola

Il Twister per farsi del male pure in casa

Le Polly Pocket

Ma quanto erano brutti i Paciocchini?
Però ovviamente dovevi averne almeno 15...

Il Tricky Traps

Il Fonillo

Il Voltron

Il Rami

I Popples che si trasformavano in palla di peluche

Il Game Boy

La pista elettrica Polistil

E vai con la sequela di Harbert




I Transformers

La Casa di Barbie che da un lato era camera da letto e dall'altra ufficio

Barbie Giorno e Sera

Avevo la Barbie Astronauta, era un segno del destino spaziale!

Il Commodore 64

Se ti capitava Maria o qualunque altra femmina avresti perso in due turni

Il Crystal Ball (che in realtà è nato nel 1947!)

Gira la moda

Il gioco del 15 (io però non ce l'avevo di un colore così bello!)

L'Aquaplay (io avevo quello di destra)

Il Dotto


SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

© 2013-18 VITA SU MARTE. All rights reserved.
In qualità di affiliato Amazon e Reward Style ricevo un guadagno sugli acquisti idonei di alcuni prodotti consigliati su questo sito.