28 ago 2014

Dolce freddo al cioccolato, frutta e biscotti

C'era una volta una ricetta che iniziava con due etti di cioccolato e due etti di burro... e potete immaginare quanto sia lieto il finale per il palato: una goduria.
Certo, calorie e grassi festeggiano insieme a noi ma ho cominciato a capire molte cose sulle dinamiche del metabolismo e sull'alimentazione quotidiana da quando, da tre mesi a questa parte, sto cercando di perdere qualche chilo. A volte mangiare qualcosa di più sostanzioso non guasta affatto e mette in moto il processo bruciatore che non va fatto assopire vivendo solo a base di pollo e insalata.
Finora sono a -6,5kg e fidatevi se vi dico che, con misura e buon senso, non mi faccio mancare nulla: pensate che io mi adoperi in tali ricette per poi non mangiarle? Se lo pensate è perché non mi avete ancora conosciuto dal vivo, tutti gli altri so che non avranno il minimo dubbio!


DOLCE FREDDO AL CIOCCOLATO, FRUTTA E BISCOTTI

200g di cioccolato fondente
150g di burro
2 uova a temperatura ambiente
140g di frutta disidratata di tre tipi diversi
40g di frutta secca
125g di biscotti secchi

Spezzettare il cioccolato e metterlo in un recipiente resistente al calore per poterlo sciogliere a bagnomaria (quindi ponendo il recipiente sopra a un pentolino di acqua bollente) unitamente al burro.
Quando il composto è fuso attendere che si raffreddi un po'.
Nel mentre, denocciolare la frutta disidratata e tagliarla a pezzetti, tritare grossolanamente la frutta secca e sbriciolare i biscotti.
Incorporare le uova al cioccolato fuso e mescolare bene; poi aggiungere tutti gli altri ingredienti e amalgamare.
Stendere il composto (deve essere alto circa 1,5cm) in una teglia foderata di carta forno e livellarlo con il dorso di un cucchiaio. Coprire con la carta stagnola e riporre in freezer per un paio d'ore.
Estrarlo dal freezer e tagliare a fettine, quadrotti, losanghe o pezzetti. Gustare da solo o col gelato!


▶ Non ho specificato quale tipo di frutta disidratata e secca utilizzare per lasciare al vostro gusto: questa volta avevo in casa albicocche, datteri e prugne e ci ho abbinato le nocciole. La prossima volta proverò un tocco più esotico con ananas, mango, datteri e noci pecan. Ma anche coi fichi e le mandorle dev'essere una bomba!
▶ Vi ricordo che in commercio esiste il burro light, io ormai adopero quello (per esempio marca Granarolo, confezione verde, -50% di grassi -50% di calorie).
▶ Con queste dosi fate scorta per un po', il dolce si conserva bene nel congelatore e lo azzannate all'occorrenza, altrimenti, essendo le uova in numero pari, potete dimezzare le dosi e produrre meno tentazioni.
▶ Se qualcuno osa dirvi qualcosa ditegli che state mangiando FRUTTA!


SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.