20 feb 2018

Moda e borse: il secchiello piccolo da portare a mano

Qualche piccola sorpresa in fatto di borse il 2018 ce la riserva sicuramente: ok, ancora qualche crossbody bag e soprattutto rotonde ma alcune borse ritornano ad essere portate a mano, perché sono shopper, perché hanno i manici corti o perché, pur avendo la tracolla, la tendenza è quella di tenerla stretta tra le mani.
L'importante è poter scegliere perché in diverse occasioni è cosa assai gradita avere le mani libere, come quando si palpeggia la maturità dell'avocado alla Coop o mentre ci si scaraventa sull'ultimo treno regionale della giornata.
Nelle ultime settimane della moda e nello street style vario, si è avvistato spesso il secchiellino piccolo, ma talmente piccolo che, a pensare al misero contenuto che potrà tenere, scatta subito la sigla di Marco Mengoni e l'isteria di Mary Poppins.


Fendi con la Mon Tresor, Etro con le sue preziose creazioni in velluto ricamato di perline, Louis Vuitton (il vero inventore della borsa a secchiello, che creò il primo modello per portare la bottiglia di champagne), 3.1 Phillip Lim, Elizabeth & James, Alexander Wang, solo per fare qualche nome.
E' facile trovare conferme con la chiave di ricerca mini bucket bag ad esempio su Net-a-Porter o su Farfetch
Il nostro agio è nelle versioni low cost, che tanto oggi la micro-borsa ci piace e domani no. E ci servono i soldi per comprare qualcos'altro.


La versione miniaturizzata della Mansur Gavriel supera comunque i 400 euro e quindi ciao


Fendi Mon Tresor



La collezione Cruise 2018 di Chanel






Etro SS 2018




SHARE:
© 2013-18 VITA SU MARTE. All rights reserved.
In qualità di affiliato Amazon e Reward Style ricevo un guadagno sugli acquisti idonei di alcuni prodotti consigliati su questo sito.